/

Back to home page

European Parliament Climate

Impatto dei sonar attivi a bassa frequenza (LFAS) sulla vita marina

   Fri 06/12/2002

È al corrente la Commissione che in un rapporto al Congresso degli Stati Uniti la Commissione statunitense per i mammiferi marini ha espresso il timore che l'impiego nel mondo intero del sistema LFAS possa comportare effetti negativi per tutte le specie e popolazioni di mammiferi marini (1)?

È al corrente la Commissione che ben poco si sa delle ripercussioni a lungo termine degli LFAS e degli altri sonar attivi ad alta intensità sulla vita marina e sui processi ecologici?

È al corrente la Commissione che il Consiglio nazionale per la ricerca degli Stati Uniti ha espresso la preoccupazione che gli LFAS e gli altri sonar attivi ad alta intensità possano esercitare un impatto negativo sulla catena alimentare marina, compresi lo zooplancton e i pesci? È al corrente che i responsabili delle associazioni di pescatori di Plymouth (Regno Unito) chiedono che vengano condotti studi sugli effetti prodotti dai sonar utilizzati dalla Royal Navy sugli stock ittici locali, in considerazione del declino di alcune specie registrato successivamente all'inizio le esercitazioni sonar nella zona?

È al corrente la Commissione del recente spiaggiamento di 15 zifi alle Isole Canarie, 14 dei quali sono morti, che tale evento è coinciso con le esercitazioni navali organizzate in collegamento con la flotta mediterranea NATO, e che l'autopsia ha mostrato che i cetacei avevano subito lesioni cerebrali e danni al sistema uditivo?

È consapevole la Commissione che l'inquinamento acustico provocato dagli LFAS e dagli altri sonar ad alta intensità viola la Convenzione sul diritto del mare delle Nazioni Unite? (2)

Tenuto conto degli obblighi che incombono agli Stati membri a norma della direttiva 92/43/CEE(3), quali provvedimenti intende prendere la Commissione per assicurare il rispetto di tale direttiva?

In considerazione del fatto che la tecnologia in questione può influire negativamente su una serie di specie e degradare l'habitat marino in tutto il mondo, quali ricerche sono previste in Europa per studiare l'impatto degli LFAS e degli altri sonar ad alta intensità sulla vita marina e l'impatto cumulativo e sinergico dell'utilizzazione simultanea di questa tecnologia da parte di vari paesi? Quali azioni specifiche ha preso in considerazione la Commissione per studiare o disciplinare la proliferazione di questa tecnologia nelle acque europee o tra i membri dell'Unione?

(1)I possibili effetti comprendono il decesso per emorragia polmonare e le turbe dell'alimentazione, della riproduzione, dell'allattamento, della comunicazione acustica e di altri comportamenti vitali.

(2) Convenzione sul diritto del mare delle Nazioni Unite (1982): l'articolo 196 stabilisce che gli Stati debbono adottare "ogni misura atta a prevenire, ridurre e tenere sotto controllo l'inquinamento dell'ambiente marino che deriva dall'impiego di tecnologie posto sotto la loro giurisdizione o il loro controllo"; gli articoli 204-206 prevedono la preparazione e la diffusione di valutazioni dell'impatto ambientale.

(3) GU L 206 del 22.7.1992, pag. 7


http://www.europarl.europa.eu/sides/getDoc.do?pubRef=-//EP//TEXT+OQ+O-2002-0096+0+DOC+XML+V0//IT
Application: old-lousewiesNL [Reload, Run Tests]
Framework: Wheels 1.1.8
CFML Engine: Adobe ColdFusion 9,0,2,282541
Default Data Source: dev-lousewiesNL
Active Environment: Design [Development, Testing, Maintenance, Production]
URL Rewriting: On
URL Obfuscation: Off
Plugins: None
Route: newsPost
Controller: Articles
Action: displayArticle
Key(s): impatto_dei_sonar_attivi_a_bassa_frequenza_lfas_sulla_vita_marina
Additional Params: page = 1
tagname = climate
Caching Stats: hits: 0, culls: 0, misses: 4
Execution Time: 328ms (action ~312ms, view ~78ms, setup ~16ms)