/

Back to home page

Law and Liberties European Parliament

Scambio di informazioni sui rischi sanitari del personale militare

   Mon 05/02/2001

Come è noto, si è diffusa in tutta Europa una certa inquietudine a motivo del probabile rischio tossico dell'uranio impoverito presente nelle munizioni utilizzate dai soldati della NATO.

L'università di Witten-Herdecke, in Germania, ha compiuto uno studio sui tecnici-radar dell'esercito tedesco che hanno operato con i sistemi di difesa missilistica Hawk e Patriot. Dei 99 tecnici radar esaminati, 69 sono stati colpiti da patologia cancerosa. 24 tra loro sono già deceduti. Ciò è stato reso noto dall'emittente tedesca ZDF il 13 gennaio u.s.

1. È il Consiglio a conoscenza di quest'ultima notizia?

2. Non ritiene il Consiglio che le preoccupazioni per lo stato di salute dei lavoratori degli eserciti europei possono ripercuotersi negativamente sulla politica comune della sicurezza?

3. In caso affermativo, non ritiene il Consiglio che le informazioni in materia di salute del personale militare europeo rientrino nell'articolo 16 del trattato e che tutte le informazioni relative a quanto sopra affermato e ad altre questioni devono essere fornite dagli Stati membri non appena disponibili?

4. Le informazioni disponibili sugli effetti potenzialmente tossici dei sistemi di difesa missilistica Hawk e Patriot vengono attualmente fornite dagli Stati membri in cui i militari operano con tali sistemi? In che modo viene coordinato tale scambio di informazioni?

5. Intende il Consiglio, conformemente all'articolo 21 del trattato, tenere al corrente il Parlamento europeo in merito a detta questione ed eventualmente ad altre questioni ad essa connesse?


http://www.europarl.europa.eu/sides/getDoc.do?pubRef=-//EP//TEXT+WQ+E-2001-0186+0+DOC+XML+V0//IT